menu dx 01
menu dx 02
menu dx 03
menu dx 04
menu dx 05
menu dx 06
menu dx 07
menu dx 08
menu dx 09
menu dx 10
menu sx 01
menu sx 02
menu sx 03
menu sx 04
menu sx 05
menu sx 06
menu sx 07
menu sx 08
menu sx 09
menu sx 10

10 Comments

  1. programma condivisibile, ti auguro che tu possa essere messo alla prova dei fatti.

    relativamente alla voce: IMPEGNARSI PER IL RICICLAGGIO E LE ENERGIE RINNOVABILI, sarebbe interessante da parte tua una discontinuità con i tuoi colleghi regionali di partito. come saprai, nel piano regionale dei rifiuti, si parla della costruzione di un inceneritore nel territorio di perugia. un progetto di tale genere, presentato quasi come se fosse l’unica alternativa possibile, è invece antieconomico, pericoloso e fuorviante. antieconomico perchè i prezzi di costruzione sono elevatissimi e il costo di produzione dell’energia risulta anch’esso molto alto; pericoloso per la produzione di diossine a basse temperature e di nanoparticelle a temperature elevate; fuorviante perchè il principale combustibile degli inceneritori è costituito dalla plastica e dall’organico (che in questo non sarebbero destinati al riciclo).

    per lo smaltimento dei rifiuti, esistono alternative molto meno impattanti e allo stesso tempo efficaci (es. centro di vedelago in provincia di treviso: guarda http://www.youtube.com/watch?v=Y8GuPmr8zeY)

    i movimenti ecologisti della regione hanno cercato più volte di farsi sentire con le istituzioni regionali su questo punto ma a quanto mi riferiscono i vari “capoccia” hanno sempre risposto picche.

    parli di energie nuove, volti nuovi, persone nuove…questo settore ne ha altamente bisogno. in bocca al lupo

    federico

  2. Bravissimo hai centrato pienamente il problema
    il minimetrò deve stare sempre in funzione specialmente la notte.

    Tra l’altro è tutto automatizzato e non necessita di molte persone per condurlo.
    Abbondanti telecamere di videosorveglianza ne garantiscono la sicurezza.
    Non capisco perchè, soprattutto nei periodi in cui il centro pullula di persone il servizio si interrompe alle 9 o alle 11……ma che vuol dire??? Stiamo scherzando??
    Poi nn veniamo a lamentarci che il minimetrò nn incassa a sufficienza per i piani di ammortamento…..

  3. Gommottone è veramente bello lo skyline che hai nel sito, sicuramente è un genio quello che lo ha fatto, perchè lo skyline di perugia è praticamente inesistente.
    Mi puoi dire chi è il GRANDE artista?

    Saluti.

  4. Io ho 16 anni e per queste elezioni comunali ovviamente non voterò…comunque vorrei esprimere il mio pieno accordo nei confronti del tuo impegno politico e ringraziarti, perchè mi rincuora un pò sapere che la politica è accessibile anche da parte di noi giovani…spero di poter un giorno esprimermi nel settore, ovviamente in un partito di sinistra. Ciao Ciao

  5. Il programma mi sembra buono, molto ampio e quindi non certo di facile realizzazione, ma meno fumoso di molti altri. E abbastanza vicino ai giovani. Se riesci a dare risposte concrete al vero o presunto problema “sicurezza” perugino, risposte concrete ma complesse, non semplicistiche (stile lega), guadagnerai molti altri punti…
    un Saluto

    Alessandro

  6. Ciao Tommy,
    volevo farti tanti auguri sia per il tuo compleanno che per le elezioni… Sono sicuro che ce la farai, hai un ottimo programma e, ne sono certo, lavorando in team con Wladimiro, sarà realmente auspicabile un percorso di miglioramento sempre crescente della nostra città.

    Ti abbraccio. A presto.
    Alessandro.

  7. @Enrico: probabilmente neanche mi leggerai, perché il tuo messaggio risale a mesi fa, ma i motivo perché attualmente il minimetrò non funziona di notte è molto valido: fa un rumore assurdo e tutti quelli che ci abitano vicino non potrebbero dormire ;)

    tra l’altro queste persone già di giorno non possono riposare (magari un adulto sano non ne trisente troppo, ma pensa ad anziani, malati, bambini piccoli etc) e quindi già hanno avuto un gran danno dall’introduzione del minimetrò senza insonorizzazione (quella delle rotaie è parziale: c’è necessità di insonorizzare con pannelli, dato che la tecnologia usata -tra all’tro vecchia al momento in cui è stata scelta e sconsigliata dagli esperti, in tutto il mondo ma anche qui a Perugia all’Università– non permette di migliorare l’insonorizzazione più di così, che io sappia).
    Questo ha già causato danno anche a chi affitta, perché si trova meno facilmente chi è disposto a pagare per vivere lì (giusto chi sta comunque fuori tutto il giorno) e gli appartamenti si sono di conseguenza deprezzati. Uscirono degli articoli di giornale a riguardo: c’era chi diceva che la vicinanza delle fermate avrebbe compensato, per la comodità ma, dato che il minimetrò serve pochissime zone, la realtà è ben diversa: molti di più di quelli che lo usano sono coloro che devono comunque ricorrere ad autobus o mezzi privati.

    In questo panorama, tenere aperto il minimetrò senza una TOTALE insonorizzazione degli appatramenti vicini sarebbe devastante e una gravissima ingiustizia sociale.

Lascia un commento