Santa Giuliana, cosa (non) sta succedendo?

Dall’inizio del mandato abbiamo più volte segnalato la necessità di proseguire ed ultimare i lavori allo stadio Santa Giuliana, già programmati dalla precedente amministrazione. La scorsa estate, con una conferenza stampa, la Giunta Romizi ha presentato il progetto di ristrutturazione dello storico stadio, annunciando una nuova pista in grado di ospitare meeting nazionali ed internazionali. L’inizio dei lavori era previsto per il 16 luglio. Si tratta di un progetto da 1 milione di euro, con una riqualificazione in due trance: la prima, da 740mila euro, dedicata esclusivamente alla pista e la seconda, di importo pari a 250mila euro circa, per la riqualificazione degli altri servizi. Il milione di euro è finanziato per 500mila con fondi della Fondazione Cassa di Risparmio e per i restanti 500mila euro con oneri urbanistici connessi al progetto Decathlon. L’assessore Prisco, in questa occasione, aveva annunciato anche che il tutto sarebbe avvenuto in tempi molto brevi: entro e non oltre la fine dell’anno”.

A settembre le associazioni sportive, le federazioni di atletica, e i singoli atleti hanno evidenziato come i lavori non fossero ancora iniziati, lamentando tra l’altro il fatto che i loro allenamenti fossero stati spostati a Bastia Umbra ed in questi giorni si è appresa la notizia dello slittamento in autunno della “Grifonissima”, da più di 40 anni sempre tenutasi nel mese di maggio, sempre a causa dell’impossibilità di utilizzo del Santa Giuliana. Né l’Assessore competente né il Sindaco hanno ancora comunicato alcunché in merito allo stato dei lavori e alle tempistiche di fine dell’intervento di riqualificazione della struttura. Eppure Umbria Jazz è alle porte (13-22 luglio p.v.), e sappiamo tutti che i concerti principali si svolgono presso l’arena del Santa Giuliana, teatro privilegiato di questa fortunatissima manifestazione. Appare evidente che per quella data è necessario non solo che i lavori siano terminati, ma anche che sia fatta chiarezza sulla modalità di utilizzo dello stadio, al fine di una corretta conservazione della struttura, specie della pista di atletica e dei nuovi impianti che si stanno realizzando.

Alla luce di questo ritardo non ancora motivato e dell’ennesimo silenzio di questa amministrazione abbiamo presentato un’interrogazione urgente per chiedere a Sindaco e Giunta quali siano i tempi necessari per ultimare i lavori di riqualificazione dello stadio Santa Giuliana, inizialmente previsti per la fine dello scorso anno, ma ancora in corso: sarebbe auspicabile scongiurare con gli organizzatori di Umbria Jazz la stessa pessima figura già consumata con i responsabili della Grifonissima.

 

Di seguito il testo integrale:

———-

 

OGGETTO: lavori al Santa Giuliana, stato del cantiere e tempistiche. Preoccupazione per il rinvio della “Grifonissima” e per lo svolgimento di “Umbria Jazz”

 

 

  • Dall’inizio del mandato, estate 2014, abbiamo più volte segnalato la necessità di proseguire i lavori allo stadio Santa Giuliana, già programmati dalla precedente amministrazione, non da ultimo con un’interrogazione presentata il 7 novembre 2014;
  • Nell’estate 2017, con una conferenza stampa a Palazzo dei Priori, questa Giunta ha presentato il progetto di ristrutturazione dello storico stadio cittadino, annunciando una nuova pista con omologazione di tipo B per il Santa Giuliana, in grado, così, di ospitare meeting nazionali ed internazionali. L’inizio dei lavori era previsto per il 16 luglio e avrebbe dovuto riguardare in particolare il rifacimento della pista a sei corsie con omologazione di tipo B, dunque in grado di ospitare meeting nazionali e internazionali. Si tratta di un progetto da 1 milione di euro, con una riqualificazione in due trance: la prima da 740mila euro dedicata esclusivamente alla pista e la seconda, di importo pari a 250mila euro circa, per la riqualificazione degli altri servizi. Il milione di euro è finanziato per 500mila con fondi della Fondazione Cassa di Risparmio e per i restanti 500mila euro con oneri urbanistici connessi al progetto Decathlon;
  • Era stato l’assessore Prisco che, in occasione della stessa conferenza, aveva annunciato anche che il tutto sarebbe avvenuto in tempi molto brevi, in particolare entro al massimo la fine dell’anno (in allegato alcuni articoli in merito alla conferenza stampa);

Valutato che:

  • Sia le associazioni sportive, che le federazioni di atletica, oltre ai singoli atleti, a settembre hanno evidenziato che i lavori non erano ancora iniziati, denunciando la chiusura dello stadio durante quei mesi e lamentando che i loro allenamenti erano stati spostati a Bastia Umbra;
  • È di questi giorni la notizia dello slittamento della “Grifonissima”, una delle manifestazioni storiche principali della nostra città, da più di 40 anni sempre tenutasi nel mese di maggio, al 30 settembre a causa dell’impossibilità di utilizzo del Santa Giuliana, ancora soggetto ai lavori di riqualificazione, che invece avrebbero dovuto termine entro la fine dello scorso anno. La corsa cittadina, che ogni anno accoglie e coinvolge a Perugia non solo atleti e sportivi, ma anche appassionati di ogni età e famiglie, che è da sempre una vera festa, sarà disputata per la prima volta a fine settembre, perché i lavori non sono ancora terminati e non c’è certezza e chiarezza sulla data di ultimazione degli interventi;

Reso noto che:

  • Ad oggi questa amministrazione nella figura dell’assessore competente non ha ancora comunicato niente in merito allo stato dei lavori e alle tempistiche di fine dell’intervento di riqualificazione dello stadio Santa Giuliana;
  • Dal 13 al 22 luglio p.v. si terrà a Perugia l’edizione 2018 di “Umbria Jazz”, la manifestazione di portata internazionale che ogni anno riempie la città di concerti, musica, artisti di strada e di turisti ed appassionati provenienti da tutto il mondo, i cui concerti principali si svolgono presso l’arena del Santa Giuliana, location quindi principale di tale evento. È evidente che per quella data è necessario non solo che i lavori siano terminati, ma anche che ci sia chiarezza sulla modalità di utilizzo dello stadio, al fine di una corretta conservazione della struttura, specie della pista di atletica e dei nuovi impianti che si stanno realizzando. È, inoltre, necessario che gli organizzatori di Umbria Jazz vengano messi a conoscenza delle tempistiche necessarie a terminare l’intervento in corso, proprio per evitare la pessima figura fatta con gli organizzatori della “Grifonissima”;

circa i motivi e gli intendimenti della seguente attività del Sindaco/della Giunta:

Quali sono i tempi necessari per ultimare i lavori di riqualificazione dello stadio Santa Giuliana, inizialmente previsti entri entro la fine dello scorso anno, ma ancora in corso.

Posted in #OpenPg and tagged , , , , , , , .

Lascia un commento