Tutto un altro blog!

21
Feb

Trasporto pubblico: basta campagna elettorale, è ora delle scelte di governo

La campagna elettorale, com’è noto, si è conclusa il 27 di ottobre. Dopo i vari proclami lanciati, è arrivata ora la ben più complessa fase del governo e delle scelte. Ma sembra già che la Giunta Tesei, con l’assessore Melasecche in primis, sia in grado soltanto di prendere mano alle forbici e attuare tagli draconiani. A mezzo stampa e senza partecipazione degli enti locali, sono stati annunciati numeri terribili: tagli delle tratte di un milione e 750mila chilometri, con ricadute che potranno arrivare anche sul personale, oltre che sul servizio ai cittadini.

Il trasporto pubblico locale va considerato non solo come un servizio alla persona, ma come un diritto da garantire al pari della sanità e della scuola. La mobilità è il mezzo che consente l’accessibilità ai servizi fondamentali per molti cittadini umbri delle diverse fasce d’età e zone della nostra regione. È quello che abbiamo cercato di garantire negli anni, anche con strumenti innovativi come l’Agenzia per il Trasporto che porta in dote quasi 10 milioni di euro di recupero IVA.

Chi governa dovrebbe avere ben presente questi presupposti, evitando di aumentare le disparità e creare cittadini di serie A e di serie B, lasciando indietro quelli che vivono in aree più marginali. In questo contesto, è opportuno ribadire che lo scaricabarile, in politica, è arma tanto abusata quanto puerile. Chi governa é chiamato a fare le scelte per garantire pari dignità a tutti i territori e a tutti i cittadini.

Saremo in campo in questa battaglia per dire no al populismo delle soluzioni facili, che vorrebbe ridurre i servizi anziché efficientarli, tagliare al posto di migliorare.

Leave a Reply