Tutto un altro blog!

18
Gen

Edilizia scolastica: la Giunta faccia la sua parte per le scuole

Il Governo ha appena stanziato per l’Umbria 11 milioni di euro per l’edilizia scolastica che serviranno a mettere a posto numerose scuole del nostro territorio. Al contrario i fondi stanziati dalla Giunta regionale ammontano a zero.

Mentre la prima è certamente una buona notizia, la seconda è, invece, molto preoccupante. Perché i fondi ministeriali, senza alcuna integrazione regionale, non sono assolutamente sufficienti: a beneficiare dei lavori sono poco meno di 2mila studenti sui 117mila iscritti nelle scuole umbre dei vari ordini e gradi. Alla drammatica situazione in cui versano molte delle scuole superiori del nostro territorio la Regione non sembra voler dare risposta.

Non basta assegnare i fondi stanziati dal Ministero, servono investimenti diretti da parte della Giunta regionale per sanare e migliorare una situazione che, senza interventi, diventa ogni anno più urgente.

Questo riguarda tutti noi, la sicurezza dei docenti, dei dipendenti e dei nostri studenti, quindi, il futuro di tutti noi. L’Umbria non permettersi di attendere.

Di seguito il piano per l’edilizia scolastica con risorse pari ad 11 milioni 325 mila euro: 1 milione e 108 mila 463 euro alla scuola primaria e secondaria di primo grado di Fossato di Vico; 1 milione e 960 mila euro alla scuola secondaria di primo grado Dante Alighieri, primaria Collodi ed infanzia Merini di Perugia; 3 milioni e 494 mila 904 euro alla scuola primaria Giuseppe Sordini di Spoleto; 394 mila euro alla scuola d’infanzia Santa Lucia di Narni; 562 mila 961 euro per la palestra del complesso scolastico Donatelli di Terni; 584mila euro per la scuola materna Paolo Campello di Campello sul Clitunno; 854 mila 100 euro per la palestra della scuola secondaria di primo grado Polidori di Montone; 2 milioni 326 mila euro per la Scuola media Cocchi di Todi; 835 mila euro per la scuola secondaria di primo grado Leopardi di Pistrino nel comune di Citerna.

Leave a Reply