Tutto un altro blog!

8
Lug

MOBILITA’ NOTTURNA: Il Minimetrò tira tardi la notte

perugia-centro-storico-umbria-jazzAlla fine ce l’abbiamo fatta!

Parte la sperimentazione per i grandi eventi della Mobilità Notturna. Si comincia con il Minimetrò che aprirà fino a tardi la sera di tutti i giorni in cui Perugia ospita eventi o manifestazioni di richiamo, come Umbria Jazz, Marcia della Pace, Festival Internazionale del Giornalismo, Immaginario Festival ed Eurochocolate.

Continuiamo a lavorare per attivare la stessa sperimentazione per tutti i week-end del periodo primaverile ed estivo. Intanto per queste settimane si può lasciare la macchina gratuitamente nei parcheggi vicini alle fermate del minimetrò e salire con questo, senza dover pagare il parcheggio in centro.

A breve dovrebbe anche partire la convenzione con i tassisti per fare delle automobili-navette che colleghino la periferia con il centro storico ad un prezzo agevolato.

Infine vi ricordo che abbiamo ottenuto sia un parcheggio custodito completamente gratuito dalle 18:00 in poi grazie alla Perugia Carta Giovani (Piazzale Europa), sia il prezzo fisso e forfettario degli altri parcheggi SIPA in cui si pagano 2 euro per lasciare la macchina tutta la notte dalle 20:00 in poi.

Intanto noi continuiamo a lavorare per rendere la Città a misura di giovane. Date un’occhiata a questa delibera che dovrebbe arrivare a breve in Consiglio Comunale: http://www.tommasobori.it/?p=1860 

—–
Orario prolungato per il minimetro’ di Perugia durante l’edizione 2011 di Umbria, cioè dall’8 al 17 luglio prossimo): l’ultima corsa, per tutta la durata della manifestazione, sara’ infatti alle una e 45.

”La decisione assunta, concordata con l’amministrazione comunale, tiene conto anche delle esigenze manifestatesi nel corso della precedente edizione – spiega Minimetro’ spa in una nota – ed e’ orientata a garantire la possibilita’ di rientro, fino a tarda notte, presso il parcheggio gratuito di Pian di Massiano, dove si auspica si parcheggino le auto private ed anche eventuali autobus turistici”.